La consegna alla festa di fine anno alla presenza delle autorità.
E per l’estate è già ricco il programma di iniziative ideate dall’associazione.

Si è concluso questa mattina con la consegna di 71 libri di narrativa alla scuola primaria Ada Negri il progetto “Mettici un libro” promosso dall’Associazione Genitori in Onda di Udine sud.
Il dono, che andrà a potenziare la biblioteca della scuola di cui possono usufruire i bambini di tutte le classi, è avvenuto alla presenza dell’assessore comunale all’educazione Raffaella Basana e del dirigente del IV istituto comprensivo Vittorio Del Bianco ad apertura della festa di fine anno allietata dai canti degli alunni dell’Ada Negri.
Nel ringraziare l’associazione per l’iniziativa, l’Assessore Basana ha rimarcato che “sono esperienze come queste ad attestare che i tempi sono davvero pronti per la scuola “bene comune” che si apre al territorio, portando benefici a tutti”. Un concetto ripreso anche dal dirigente Del Bianco, che ha ribadito l’importanza che la scuola “non sia solo luogo di discipline e didattica ma anche contenitore e amplificatore di attività – come quelle promosse dall’associazione nel corso dell’anno scolastico appena concluso – arricchenti sia sul personale che su quello educativo”.

Il progetto “Mettici un libro” ha beneficiato di un finanziamento della Banca di credito cooperativo di Manzano a cui si è aggiunta la raccolta fondi promossa dall’Associazione Genitori in Onda presso le famiglie degli alunni della Ada Negri, che ha triplicato la somma iniziale.
I testi sono stati volutamente acquistati presso una piccola e recente realtà commerciale del quartiere, piuttosto che presso la grande distribuzione o i negozi online, coerentemente con l’obiettivo che si propone l’associazione fin dalla sua nascita, ossia quello di fungere da tramite tra le realtà del quartiere di Udine sud ed in particolare tra le scuole del IV istituto comprensivo, le parrocchie, le associazioni, le famiglie e gli esercizi commerciali.

Il progetto “Mettici un libro” è infatti solo l’ultima di una serie di iniziative ideate, promosse e realizzate nel corso dell’anno scolastico dall’Associazione Genitori in Onda, per innescare un circolo virtuoso in grado di arricchire il quartiere di cultura, occasioni di apprendimento, convivialità e condivisione. Ne sono un esempio il centro festivo organizzato per il ponte di Carnevale presso la scuola Boschetti Alberti, l’adesione a maggio all’iniziativa comunale Bike to school e del Pedibus con gli alunni delle due scuole primarie, il mercatino “Osare e riusare” per dare nuova vita agli oggetti inutilizzati organizzato lo scorso ottobre e ancora la festa di Natale e la partecipazione alla Minirun e alla marcia Camminare per conoscersi.
E non finisce qui, perché per l’estate le attività dell’Associazione continueranno a pieno ritmo: dal 15 al 19 giugno si svolgerà infatti il centro estivo promosso grazie ai fondi del progetto regionale per famiglie, che si svolgerà con una trentina di bambini presso la casetta degli alpini di via di Brazzà e che sarà riproposto anche dal 7 all’11 settembre, mentre a luglio sono già in programma un mercatino per lo scambio e riuso di grembiuli e materiale scolastico inutilizzato e uno scambio di testi scolastici alla scuola media Fermi, per concludere il 6 settembre con la partecipazione alla Festa delle associazioni di Udine sud.

IMG_3472

IMG_3494

IMG_3493_2

IMG_3491_1

IMG_3487

 

IMG_3599 copia